Accadde Oggi: 13 Settembre

TempleofCapitoliumRome«Il fatto più incredibile è che mentre innalzavano il tempio, nelle fondamenta fu trovata una testa umana, e nessuno dubitò che l’incredibile prodigio rappresentasse il presagio che sarebbe stata la sede dell’Impero e la capitale del mondo.» (Floro)

1/5) 509 a.C.: Roma – Viene dedicato dal console Marco Orazio Pulvillo (sorteggiato per l’occasione) il tempio di Giove Ottimo Massimo Capitolino (Iuppiter Optimus Maximus Capitolinus), la cui costruzione era già stata avviata dal re Tarquinio Prisco e quasi terminata sotto Tarquinio il Superbo.


Museo-di-Palestrina-Triade-Capitolina2/5) Epulum Iovis (festività): Roma – Festa in Onore di Giove celebrata attraverso un banchetto rituale a cui “partecipavano” gli dei (statue) e venivano consumati cibi pregiati:Secondo Festo si poteva offrire in queste occasioni: farro, polenta, vino, pane, fichi secchi, carne porcina e di bue, di agnello e di pecora, formaggio, farina di spelta, sesamo e olio, pesci con le scaglie, eccetto lo scaro. A consumare i cibi erano gli epulones, membri di un collegio sacerdotale addetto alla funzione.


Tito,_70-81_ca,_collez._albani

3/5) 81 d.C.: Acquæ Cutiliæ (Terme di Cotilia, odierna Castel S. Angelo) – Muore colpito da febbre malarica, dopo due soli anni di regno, l’imperatore Tito. Non è da escludere (stando alle fonti) l’ipotesi che la morte possa essere per avvelenamento su ordine del fratello e successore Domiziano. Il Senato romano approva la sua deificazione e in suo onore si decide la dedica di un arco con le sue imprese (l’Arco di Tito).


Ad Decimum piano di Gelimero4/5) 355 d.C.: Ad Decimum (dieci miglia a sud di Cartagine) – Approfittando di una ribellione anti-vandala in Sardegna che teneva impegnate l’esercito barbaro, il generale Belisario – su ordine dell’imperatore Giustiniano – invade il regno dei Vandali e sconfigge il loro re Gelimero. Nonostante l’inizio di battaglia favorevole per i Vandali, la morte del fratello e luogotenente del loro re ritardò l’attacco decisivo che avrebbe consentito loro la vittoria. Il re vandalo Gelimero fugge dalla capitale Cartagine: Belisario non incontra alcuna resistenza della popolazione locale, acclamato come un liberatore. La battaglia di Ad Decimum sarà la prima delle due battaglie che decreteranno la fine dei Vandali e la loro uscita dalla storia.

 


800px-Jean_II_Comnene5/5) 1087 d.C.: Costantinopoli – Nasce l’imperatore Giovanni II Comenno, primo figlio maschio (terzogenito) dell’imperatore bizantino Alessio I Comneno.

Antonio Palo

Laureato in 'Civiltà Antiche e Archeologia: Oriente e Occidente' presso l'Università degli Studi di Napoli 'L'Orientale'. Fondatore e amministratore del sito 'Storia Romana e Bizantina'. Co-fondatore e presidente dell'Associazione di Produzione Cinematografica 'ACT Production'.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: